Zero rifiuti

Zero rifiuti. Un detergente dai rifiuti urbani.

Zero rifiuti. Un detergente dai rifiuti urbani. Infatti, che cos’hanno in comune i rifiuti e i prodotti per la pulizia? Una grande quantità d’acqua, anzi il 90% dei detergenti è costituito d’acqua e l’acqua compone il 75% dei rifiuti domestici. La società Ambrosia, nota come azienda specializzata in soluzioni per la riduzione dei rifiuti alimentari a ha così pensato di trasformare in detergenti proprio i rifiuti domestici, cioè trasformare i rifiuti in una risorsa. Il lavoro su questo progetto è iniziato nel 2017 e il prodotto in questione, dal nome Veles, è stato sottoposto ai vari test necessari per metterlo in vendita. Veles è composto per il 97% da acqua, acidi e alcool da rifiuti alimentari.

Zero rifiuti: Veles, il detergente prodotto con i rifiuti domestici

Il prodotto Veles è stato lanciato sul mercato in questo mese di febbraio e il team di Ambrosia continua a sperimentare nuovi modi per ridurre e riciclare i rifiuti urbani. Il modello è quello del riciclo in una città medio-piccola, in spazi ridotti, rapidamente e senza odore. Ma il vero problema del riciclo dei rifiuti è l’alto costo e, quindi, la necessità di trovare dei mercati finali affidabili perché il prodotto del riciclo possa essere venduto bene. Il prodotto nato da questa ricerca, Veles, appunto, è stato sviluppato per deviare i rifiuti alimentari dalle discariche, con conseguente riduzione delle emissioni di metano, e nel recuperare risorse. Ambrosia ha anche deciso di utilizzare imballaggi riutilizzabili. Veles, che può già essere acquistato online per 16 dollari, è confezionato in una bottiglia di metallo e nelle prossime 4-6 settimane, la società prevede di lanciare ricariche che i clienti possono versare nella bottiglia acquistata.

Anche la fragranza e lo stabilizzatore contenuti in Veles sono di produzione naturale. Molti detergenti per la casa contengono polisorbato 20, che è notoriamente cancerogeno. In risposta, ha formulato il proprio stabilizzatore naturale a base vegetale. Quanto alla fragranza, sono stati scelti gli olii essenziali, perfetti perché naturali e tracciabili al 100%naturale e tracciabile al 100%.

Zero rifiuti: espandere il modello Veles

Emile Benoit, scienziato associato di Ambrosia ha anche affermato che intento di Ambrosia è sviluppare partenariati aziendali – essenzialmente aiutando altre aziende a creare prodotti a base di rifiuti alimentari. Se il prodotto dimostrerà che esiste un mercato interessato a detergenti da riciclo e naturali al 100%, è probabile che anche le grandi aziende si rivolgano in questa direzione, dando a questa forma di economia circolare dimensioni più impattanti sulla riduzione dei rifiuti urbani.



Booking online by Hotel.BB