Tradizione ed innovazione

Nel cuore della città, nasce nel 1997 il Ristorante Massimo. Diviene in breve tempo luogo preferito di buongustai e amanti della buona cucina tradizionale piemontese grazie alla passione, all’impegno ed all’amore per la buona cucina del titolare Giorgio Bonato. Una passione trasmessa al figlio Davide che, dopo innumerevoli esperienze e collaborazioni nazionali ed internazionali, affianca il padre introducendo quel tocco d’innovazione e modernità che caratterizza i piatti proposti a menù. Ben presto il Ristorante Massimo viene segnalato su prestigiose guide gastronomiche come I ristoranti di Veronelli, la Guida critica e golosa di Paolo Massobrio e Osterie d’Italia. Tra gli innumerevoli riconoscimenti conseguiti citiamo l’attestato Sole di Veronelli 2001 per l’arrosto di coppa di maiale al ginepro. Dalla “storica” sede in centro il ristorante nel 2011 si trasferisce nei più ampi, eleganti e prestigiosi locali dell’Hotel il Convento dove la tradizione per la buona cucina continua.